bandeau-cei-seminario-2016-02.jpg

Medicale, Industriale, Data Center: la disponibilità di alimentazione attraverso soluzioni dedicate in diversi mercati.

 

La continuità di servizio è essenziale in molti ambiti tra loro molto diversi. Ogni settore ha proprie peculiarità e norme specifiche di riferimento che guidano ed aiutano il progettista e gli addetti ai lavori a soddisfare l’esigenza primaria di continuità di servizio, garanzia della produzione e sicurezza.

 

Nei locali medici è opportuno garantire la sicurezza dei pa­zienti e del personale medico che potrebbero essere soggetti all’applicazione di apparecchi elettromedicali. Nella maggior parte dei casi, la sicurezza dei pazienti che si trovano sotto­posti a cure intensive (di importanza critica) può essere rag­giunta mediante provvedimenti sull’impianto, applicando le norme CEI unitamente alle prescrizioni delle norme degli ap­parecchi elettromedicali. L’intento è di aiutare gli operatori delle strutture sanitarie a valutare la necessità e le priorità di adeguamenti in funzione di una valutazione del rischio e nel rispetto della regola dell’arte.

 

Le problematiche che devono essere affrontate al fine di ga­rantire la continuità di servizio in ambienti industriali sono molteplici. In particolare la scelta dell’UPS e le protezioni dell’impianto devono considerare la presenza di carichi non lineari anche di grande potenza che creano il problema delle armoniche; carichi come azionamenti, caratterizzati da una fase rigenerativa importante e da una elevata suscettibilità ai disturbi di rete, richiedono di affrontare il ritorno di ener­gia, il fattore di potenza dei carichi, da un lato determinante nel dimensionamento dell’UPS, dall’altro è da quest’ultimo influenzato, la protezione contro i contatti indiretti deve es­sere estesa anche a valle dell’UPS senza compromettere la continuità dell’alimentazione.

 

I Data Center, nella loro accezione più ampia, costituiscono un settore caratterizzato da un’elevata intensità energetica e da consumi in costante aumento. Si stima che attualmen­te i Data Center siano responsabili di una quota pari a circa 1,5% - 2% dei consumi finali di elettricità e che il potenziale di efficienza energetica, legato ai possibili interventi di miglio­ramento, consenta riduzioni comprese tra il 20% ed il 50% del fabbisogno energetico corrente. L’intervento, dopo alcune conside­razioni di carattere normativo introdotte dalla nuova Parte 8-1 della Norma CEI 64-8, confronterà criticamente nuove tecno­logie elettriche dal punto di vista dell’efficienza energetica, con particolare attenzione dedicata al dimensionamento ed ai vantaggi degli UPS scalabili hot-swap e delle nuove soluzio­ni per il monitoraggio delle prestazioni energetiche.

 

Modalità di partecipazione:

Calendario dei seminari:

La partecipazione è gratuita, l’iscrizione è obbligatoria fino ad esaurimento posti.
È possibile registrarsi al seguente link :
Registrazione on line

Questo Seminario fa parte del sistema della Formazione Continua dell’Ordine dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati e dà diritto all’attribuzione di n. 3 CFP

Per informazioni:
Tel. 02 21006.313
relazioniesterne4@ceiweb.it

Data Città argomento
25 gennaio Bergamo Mercati verticali
8 febbraio Firenze Mercati verticali
22 marzo Parma Mercati verticali
10 maggio Lamezia Mercati verticali
23 maggio La Spezia Mercati verticali
14 giugno Isola Mercati verticali
26 settembre Novara Mercati verticali
24 ottobre Lecce Mercati verticali
21 novembre Trento Mercati verticali
28 novembre Palermo Mercati verticali