Paradise

Paradise, la rete intelligente per la comunità locale

Ideato da CEA INÉS*, il progetto Paradise** riconsidera l'evoluzione di una rete elettrica con un approccio completamente distribuito: consente la gestione intelligente della rete elettrica a livello comunale e intercomunale con il concetto di cluster di energia elettrica.

 

site_801_a_©SOREA.jpgLa Smart Grid prende in considerazione gli edifici che possono sia immettere che assorbire energia.

Le sfide del progetto

• Definizione di una nuova architettura di rete per supportare l'integrazione su larga scala di energia rinnovabile distribuita e l'utilizzo di veicoli elettrici.
• Creazione di un modello per produzione, accumulo e controllo di una rete elettrica nell'ambito della comunità locale: cluster di energia elettrica.
• Proposta di soluzioni tecniche per ottenere cluster utilizzando il potenziale dell'elettronica di potenza e dei sistemi informatici.
   
Questo approccio ci consente di affrontare meglio le nuove sfide:
• Sempre più edifici possono essere sia produttori sia consumatori di energia;
• La rete elettrica deve prendere in considerazione i consumatori di energia elettrica in movimento, per esempio i veicoli elettrici.

Le soluzioni Socomec sono al centro del concetto di cluster di energia elettrica. Questa innovazione offre soluzioni di conversione e accumulo che incorporano gli elementi di controllo del cluster e definiscono le regole di comportamento per garantire la stabilità e l'interoperabilità dei cluster.

 

* Istituto Nazionale di Energia Solare.
** Integrazione della rete fotovoltaica con accumulo di energia distribuito.

Il progetto Paradise** in cifre

• Budget di 7,5 M€
• Consorzio di 7 partner
• Durata del progetto: 4 anni
• Risultati attesi:
  - Strategia di controllo del convertitore
  - Valutazione tecnico/economica della rete SOREA
• Ubicazione: Rodano-Alpi